Per non dimenticare

 

2 AGOSTO 1980 – 2 AGOSTO 2018.

 

STRAGE ALLA STAZIONE DI BOLOGNA

 

PER NON DIMENTICARE (a cura di Usi nazionale)

 

 

 

2 agosto 1980, ore 10.25, una strage, l’ennesima strage “di stato”, ancora assenti i mandanti reali, nell’ambito della lunga scia di sangue, di stragi e di morti della “strategia della tensione”, con 85 morti e circa 200 feriti.

 

PIAZZA FONTANA, PIAZZA DELLA LOGGIA…STAZIONE DI BOLOGNA (e anche altre…), l’ENNESIMA VERGOGNA in un Paese, l’Italia troppo incline a dimenticare i fatti, le date, i luoghi, la storia e a riscriverne i connotati e le caratteristiche reali, frutto di una tendenza costante al “depistaggio” e alla perdita della memoria.

 

LE STRAGI COME QUELLA DELLA STAZIONE DI BOLOGNA del 2 agosto 1980, anche come reato non vanno in prescrizione e non dovrebbero mai essere soggetti ad archiviazione.

 

Se ci si vuole definire un Paese civile, non dovrebbe mai mancare la solidarietà alle vittime, ai familiari, a tutte-i coloro che si sono impegnati-e, per ottenere verità e giustizia.

 

Specie in una fase attuale, di inasprimento di intolleranza, ripresa di atti di stampo razzista e fascista, di rottura di meccanismi di solidarietà, che minano alle fondamenta i punti e i principi cardine anche della nostra attuale Costituzione, repubblicana e antifascista. 

 

CHI NON HA MEMORIA, NON AVRA’ NEMMENO UN FUTURO, se non la legittimazione della barbarie e delle strategie che, per interessi criminali, hanno messo le bombe nelle piazze, sui treni, nelle stazioni…con mandanti “oscuri”, ma determinati ad ottenere, con ogni mezzo, la soddisfazione dei propri interessi, la difesa dei propri profitti, in contrasto con gli interessi generali e collettivi della collettività, delle stesse classi lavoratrici e dei settori popolari sfruttati.

 

Per quel che ci riguarda, non dimentichiamo, proseguiremo in modo tenace e “resistente”, nell’attività quotidiana politica e sindacale, culturale e sociale, nella modalità solidale anche a livello di prospettiva internazionale, autorganizzata, autogestita, autofinanziata e indipendente, alla continua ricerca della verità, per la giustizia sociale, anche su questo oscuro capitolo, quello delle stragi di stato, della nostra comune storia ”italica”.

 

USI Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912

 

Segreteria nazionale collegiale confederale

 

Udine/Milano/Roma/Caserta

 

Roma 2 agosto 2018

 

Sito nazionale ufficiale www.unionesindacaleitaliana.eu/www.usiait.it

 

E mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

fotinproplargogveratti2500146roma2ago2018