Adeguamento e ottemperanza dello sciopero 9 Marzo 2020

ADEGUAMENTO E OTTEMPERANZA ALLA SOSPENSIONE DELLO SCIOPERO DEL 9 MARZO 2020

 

OGGETTO: COMUNICAZIONE DI ADEGUAMENTO  E OTTEMPERANZA, AI SENSI ART. 13 COMMA 1 LETT. D) L. 146/90 e ss.mm.ii., da segreteria nazionale Confederazione sindacale Usi (fondata nel 1912) a nota prot. 0003121/GEN del 28/2/2018  Settore GEN, della Commissione di Garanzia Scioperi, pos. 258/2020, CON SOSPENSIONE SCIOPERO GENERALE NAZIONALE INTERA GIORNATA per tutti i lavoratori e le lavoratrici dei settori pubblici e privati, proclamato in data 4 febbraio 2020, per il giorno 9 MARZO 2020 e motivazioni ex art. 21 Costituzione, a seguito ns. nota di osservazioni, richiesta di chiarimenti e richiesta di AUDIZIONE (negata e rifiutata da CdG), inoltrata in data 1° marzo 2020.

La Confederazione sindacale Unione Sindacale Italiana in sigla USI (fondata nel 1912), segreteria generale nazionale, con la presente nota è costretta a dare OTTEMPERANZA  A QUANTO INDICATO NELLA NOTA DELLA COMMISSIONE DI GARANZIA SCIOPERI, ai sensi dell’art. 13 comma 1 lett. D) della L. 146/90 e 83/2000, con la comunicazione prot. 0003121/GEN del 28/2/2018  Settore GEN, della Commissione di Garanzia Scioperi, pos. 258/2020 (successivamente indicata in modo specifico solo in data 2 marzo 2020), CON LA CONTESTUALE SOSPENSIONE DELLO SCIOPERO GENERALE NAZIONALE INTERA GIORNATA per tutti i lavoratori e le lavoratrici dei settori pubblici e privati, proclamato in data 4 febbraio 2020, per il giorno 9 MARZO 2020 e con motivazioni, a seguito ns. nota di osservazioni, richiesta di chiarimenti e richiesta di AUDIZIONE (negata e rifiutata da CdG), inoltrata in data 1° marzo 2020.

Pertanto, come già fatto da altri sindacati proclamanti lo sciopero del 9 marzo, anche la Usi fondata nel 1912, al solo fine di evitare conseguenze pregiudizievoli e sanzioni a lavoratrici e lavoratori e alla stessa libertà e agibilità sindacale di Usi e delle sue strutture di categoria, comparto, a livello nazionale e locali, SOSPENDE LO SCIOPERO DEL 9 MARZO, proclamato come ASTENSIONE COLLETTIVA DAL LAVORO, in concomitanza con la giornata mondiale di lotta contro le discriminazioni e le violenze alle donne del giorno 8 marzo e all’appello fatto in Italia, di dare copertura con lo sciopero generale di rilevanza politica e di solidarietà, alle manifestazioni che si terranno nei giorni 8 e 9 marzo sul territorio nazionale e a livello mondiale.

Si invitano gli organismi istituzionali e la stessa CdG, a dare informazione e notizia di tale SOSPENSIONE  e revoca dello sciopero del 9 marzo 2020, come buona prassi  e come adempimenti di legge, secondo gli stessi accordi nazionali di settore e le procedure previste in caso similare di ottemperanza all’indicazione e di fatto imposizione, con motivazione pretestuosa rispetto ai diritti e alle libertà costituzionali, posta dalla CdG e come ottemperanza della Confederazione sindacale Usi fondata nel 1912, ex art. 13 comma 1 lettera D) della 146/90 e ss.mm.ii. e agli accordi nazionali di settore.

Roma 03.03.2020

U.S.I.

Segreteria Collegiale