Picchetto e sciopero alla SISECAM

Una volta si diceva "...mamma li turchi..." con un senso di panico e di paura... la cosa però non sembra spaventare gli operai della SISECAM (ex Vetreria Sangalli) di San Giorgio di Nogaro, Udine, che nei giorni corsi hanno fatto sciopero di 4 ore per turno e picchetto esterno all'azienda, facente parte della multinazionale tuca SIsecam Flat Glass, colosso mondiale del settore del vetro e derivati, che stanno conducendo la vertenza su turni e la distribuzione nella settimana lavorativa, in azienda a ciclo continuo.

La protesta, indetta dall'Usi e dalla Rsa interna (che organizza la maggioranza del personale), ha avuto l'effetto di far scomodare i manager aziendali dalla Turchia, per verificare la situazione e, come auspicato dal sindacatoautorganizzato e autogestito, arrivare ad un accordo che definisca in modo equilibrato i turni di lavoro.

In allegato foto del picchetto e articolo di giornale locale (da il Messaggero Veneto) che spiega la situazione. Si ricorda che recentemente, l'accordo sindacale sottoscritto da Usi e Rsa Usi interna, aveva legittimato la stabilizzazione degli operai a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato, eliminando la precarietà interna e ponendo le basi per l'apertura della contrattazione integrativa aziendale.

Per fortuna, al picchetto promosso da Usi, non ci sono stati episodi ..."incresciosi", né attacchi squadristici... i gattacci neri della Sisecam, avrebbero tirato fuori le ...unghie...

 

Inoltra segreteria nazionale Usi Udine/Milano/Roma/Caserta 27 settembre 2017