Assistenti igenico-personale protestano e resistono

No alla svendita dei servizi di assistenza agli studenti disabili!

 

PALERMO
Comunicato stampa

Stamattina forte protesta degli Assistenti igienico-personale organizzati nello Slai Cobas per il s.c. all'Assessorato Regionale alla Famiglia contro i previsti primi 70 tagli ai posti di lavoro, a partire da settembre 2017, per l'illegittimo "gioco a tre carte" del MIUR, della Regione Siciliana e della Città Metropolitana di Palermo, fatto solo e unicamente per risparmiare a danno di studenti disabili e lavoratori con gravissima leSione del diritto allo studio dei primi e al lavoro dei secondi.

Si vuole infatti buttare in strada una fetta consistente di assistenti specializzati (con 900 ore di corso e qualifica regionale e più di 20 anni di servizio sulle spalle nelle scuole superiori di Palermo e Provincia) , 7 0 appunto su un bacino di 170, e al lor posto usare illegalmente i Collaboratori Scolastici statali, cui si vuole imporre una mansione che non è prevista dal CCNL Scuola. E Palermo si vuole trasformare nella città pilota di uno scempio sociale che inevitabilmente poi investirà via tutte le altre province siciliane.

Gli Assistenti igienico- personale dopo la protesta di giovedì scorso al Comune di Palermo, dove hanno bloccato il Sindaco Orlando, il quale ha detto che si troverà una soluzione, MA NOI VOGLIAMO FATTI! BASTA PAROLE PRE E POST ELETTORALI!, hanno oggi “assediato” l’Assessorato alla Famiglia pretendendo di incontrare l’Assessore Mangano e il Dirigente Candore, che erano presenti all’incontro con il Presidente Crocetta intercorso ai primi di agosto, visto che la legge vigente assegna al suddetto Assessorato la competenza per l’erogazione delle risorse e per fissare le linee guida in merito ai servizi di interesse, tra cui l’igienico-personale.

La Mangano e il Candore che fanno? Ai tavoli dicono una cosa “trovare una soluzione” e poi nei fatti, a detta della Città Metropolitana di Palermo, danno l’indicazione di tagliare sugli Assistenti Specializzati, contro la normativa vigente, vedi la Costituzione, vedi L.104/92, la legge 112/98… nonché tutti i pronunciamenti della Corte Costituzionale e del TAR ???

E poi come mai questo taglio degli Assistenti sta avvenendo solo a Palermo e non sta avvenendo nelle altre province siciliane dove i bandi si stanno facendo con il personale Assistente igienico-personale specializzato GIUSTAMENTE perché così deve essere!

Dinnanzi alle proteste i delegati dello Slai Cobas s.c. sono stati ricevuti subito dal Capo di Gabinetto Dott. Terranova, che ascoltando le rimostranze e le argomentazioni degli stessi, dopo avere detto che nel pa lazzo da giorni si parla di questa faccenda, si è impegnato ad informare l’Assessore Mangano e il Dirigente Candore con i quali gli Assistenti vogliono subito un incontro, perché non c’è altro tempo da perdere e la questione DEVE ESSERE RISOLTA! I tagli devono rientrare, se no sarà un settembre molto caldo!

Nel frattempo i precari si preparano al nuovo incontro previsto per la prossima settimana con il Presidente Crocetta!

 

CI CONOSCETE! E CHI NON CI CONOSCE LO SAPPIA, NOI NON STIAMO A GUARDARE E LOTTEREMO GIORNO PER GIORNO!

 

 

Assistenti igienico-personale specializzati Palermo Slai Cobas per il s..c