Insegnanti in lotta in Palestina (Cisgiordania)

Riceviamo e inoltriamo tra le tante organizzazioni, confederazioni sindacali, reti e comitati, associazioni che aderiscono alla RETE SINDACALE INTERNAZIONALE DI SOLIDARIETA' E LOTTA, sostenuta dal combattivo sindacato CSP Conlutas brasiliano, anche la Confederazione USI per Italia.

SALUTI DI LOTTA

1° MARZO GIORNATA DI MOBILITAZIONE TRANSNAZIONALE  a sostegno dei migranti, di chi lavora nel terzo  settore e per un'Europa senza frontiere e senza discriminazioni, per diritti sociali e di cittadinanza (a Roma dalle 10 alle 13 presidio a piazza ss. apostoli davanti a Prefettura, con lavoratrici e lavoratori dell'accoglienza e reti solidali del laboratorio romano per lo sciopero sociale, dalle 18 alle 21 manifestazione cittadina e social corner a PIAZZA VITTORIO, lato via Emanuele Filiberto, tutte le strutture di posto di lavoro, coordinamenti e reti di Roma, sono invitate a partecipare e garantire presenza, alla giornata del 1° marzo 2016  e ai due momenti di iniziativa).

Inoltra USI Unione Sindacale Italiana www.unionesindacaleitaliana.eu 

PALESTINA: UNA DELEGAZIONE DELLA RETE SINDACALE INTERNAZIONALE INCONTRA I LAVORATORI IN LOTTA 

Una delegazione della Csp Conlutas del Brasile, in rappresentanza della Rete sindacale internazionale di solidarietà e di lotta, sta partecipando in questi giorni alle iniziative promosse dai sindacati indipendenti palestinesi che aderiscono alla Rete. La settimana scorsa si è svolta una manifestazione per la riapertura ai palestinesi di una strada di Hebron che è da anni occupata dai sionisti, che hanno sfrattato con la violenza i palestinesi dalle loro case e dai loro negozi. La manifestazione è stata repressa dall'esercito sionista, ma la lotta prosegue anche in questi giorni.

Nel frattempo, è in corso in Cisgiordania uno sciopero prolungato degli insegnanti e delle insegnanti, che rivendicano un miglioramento delle loro condizioni salariali. 22 insegnanti sono stati arrestati dalle autorità locali. Contemporaneamente, i dirigenti opportunisti del principale sindacato burocratico degli insegnanti hanno stretto un accordo con le autorità governative per cessare la lotta. Ma gli insegnanti, in massa, hanno deciso di proseguire lo sciopero contro i dirigenti sindacali opportunisti e si seguire le indicazioni degli attivisti sindacali conflittuali. La delegazione della Csp Conlutas era presente ad entrambe le manifestazioni, per portare la solidarietà internazionale a queste lotte. Nei locali del sindacato delle poste della Palestina (PPSWU) si è svolto un confronto per rafforzare la Rete sindacale internazionale (a cui il PPSWU aderisce).

 

PIENO APPOGGIO ALLA LOTTA PER LA RIAPERTURA DELLA STRADA OCCUPATA A HEBRON!
PIENO APPOGGIO ALLO SCIOPERO DEGLI INSEGNANTI PALESTINESI!