Modello Unico

UNICO

 

Il Modello UNICO può essere presentato dai lavoratori che non hanno il datore di lavoro come sostituto d’imposta. Dal 2013 per i contribuenti che risultano a credito possono presentare il “730 particolare” ed ottenere il rimborso attraverso l’accredito sul proprio C/C bancario o postale.

Le persone fisiche che utilizzano il modello UNICO per assolvere ai loro obblighi dichiarativi, in caso di:

Saldi delle imposte a debito devono versare direttamente in banca o in posta utilizzando il Modello F24;

 Saldi delle imposte a credito possono essere:

Chiesti a rimborso;

Lasciati a credito per essere utilizzati in diminuzione di imposte eventualmente dovute per l’anno in corso o per l’anno successivo.

Può essere utilizzato:

Se si è fiscalmente residenti all’estero nell’anno di presentazione e in quello precedente;

Se si è titolari di partita IVA;

Se si è soci di una società di persone;

Per la dichiarazione del contribuente deceduto presentata da uno degli eredi.

 Può essere presentato ad un CAAF o ad un intermediario abilitato.

 

 Non può essere presentato in forma congiunta fra i coniugi.